Terni, “Giorgio Manganelli, ascoltatore maniacale”

Come molti altri, questo è stato un acquisto “a scatola chiusa”: l’ho comprato online basandomi sul solo titolo, non avendo trovata riportata da nessuna parte la quarta di copertina. Avendo conosciuto la scrittura di Manganelli in due suoi lavori, “Centuria. Cento piccoli romanzi fiume” e “Salons“, da cui rimasi affascinato – senza riuscire a metabolizzare … Continua a leggere

Della Seta, “Le parole del teatro musicale”

Che cos’è una cavatina? Che cosa vuol dire “pertichino”? Che differenza c’è tra un’opera buffa e un opéra-comique? Quali sono i principasli generi del teatro musicale spagnolo? Che cosa fail maestro sostituto? Nel rispondere a queste domande, il testo, agile e denso di informazioni, prende in esame la grande tradizione dell’opera italiana, francese e tedesca, … Continua a leggere

Scarlini, “Lustrini per il regno dei cieli”

“Lustrini per il regno dei cieli” racconta da un’angolazione inedita una vicenda notissima, eppure sempre avvolta da mistero, della storia d’Occidente e soprattutto d’Italia. I castrati, o evirati cantori o soprani eunuchi, sono spesso stati raccontati, infatti, in chiave parodica o caricaturale; oppure, il che ha lo stesso impatto, come simboli, fantasmi di un’epoca oscura. … Continua a leggere