Tenore

La parola si è molto differenziata nel tempo: per lunghi secoli il tenor ha indicato soltanto la linea fondamentale della polifonia, derivata da musiche precedenti (specie nel gregoriano) e affidata a uno strumento perché appunto tenesse la melodia. Solo dal tardo ‘500 ha cominciato a significare la voce maschile non grave, cantante prima di petto … Continua a leggere